Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.

RED: Reddito di dignità pugliese.

RED II
Data: 15/07/2016
Categoria: Notizie

Percorsi di inclusione sociale attiva per i cittadini a valere sulla Misura Regionale di contrasto al disagio socio - economico.

Istituito dalla Regione Puglia con la legge n.3 del 14 marzo 2016, il Reddito di Dignità regionale è una misura di integrazione del reddito definita “universalistica” poiché possono accedervi tutte le persone che si trovino in difficoltà tali, anche temporanee, da essere al di sotto di quella soglia economica minima per una esistenza almeno accettabile. Strumento di contrasto alla povertà assoluta e di supporto a un percorso più ampio di inserimento sociale e lavorativo, unisce l'aiuto economico ad un patto di inclusione sociale attiva. Si tratta, infatti, di un’indennità per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà.

Requisiti minimi di accesso
  • Aver compiuto il diciottesimo anno di età; Essere cittadini italiani, comunitari o stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  • Avere la residenza in Puglia da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda;
  • Possedere un ISEE familiare non superiore a € 3.000,00.


Motivi di esclusione
  • L’appartenenza a nuclei familiari in cui figurino percettori di NASPI o ASDI o altri ammortizzatori sociali;
  • L’appartenenza a nuclei familiari in cui la somma degli altri trattamenti economici percepiti (di natura previdenziale, indennitaria o assistenziale) sia superiore a 600,00 euro, come risultante dalla DSU rilasciata ai fini ISEE;
  • L’appartenenza a nuclei familiari in cui anche solo un componente sia in possesso di autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi precedenti, ovvero in possesso di autoveicoli di cilindrata superiore a 1300 cc. nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc. immatricolati per la prima volta nei tre anni precedenti.
Modalità di presentazione della domanda

Per presentare la propria domanda di accesso alla Misura, è necessario registrarsi come utente della piattaforma www.sistema.puglia.ite accedere al form on line, disponibile dalle ore 12.00 del 26/07/2016, direttamente dalla propria postazione informatica, oppure recarsi presso uno degli sportelli comunali o di CAF/Patronato che saranno attivi sul territorio dell'Ambito Territoriale . La procedura è “a sportello”, fino a esaurimento delle risorse stanziate.

Per le informazioni in merito, ed il supporto nella presentazione della domanda, i cittadini dell'ATS Galatina potranno rivolgersi ai seguenti Sportelli comunali:
  • S.P.I.O.L.;
  • Segretariato Sociale PUA;
  • Servizio Immigrazione PUA.

Autore/Fonte: Giacomo Cardinale

Ambito Territoriale Sociale di Galatina - Comune di Galatina - 73013 Galatina (LE)
Tel. 0836 633 453/454 - Fax 0836 633 460 - E-mail: info@ambitozonagalatina.it
ClioCom copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati